Chi condurrà gli Oscar 2019? Probabile un’azione corale di co-presentatori

Mancano sei settimane alla tanto attesa cerimonia degli Oscar, edizione 2019. L’evento, che si terrà il 25 febbraio al Dolby Theatre di Los Angeles, non avrà, però, un conduttore “solista”, che, come secondo tradizione, ogni anno si esibisce in monologhi tanto esilaranti quanto irriverenti concentrandosi principalmente sull’amministrazione repubblicana di Trump. Si parla, invece, di una serie di conduttori, che si alterneranno sul palco in una serie di vignette divertenti. Il gruppo di conduttori non è ancora stato scelto ed il tempo stringe. Erano trent’anni, che l’Academy non si trovava in questo tipo di imbarazzo.

L’attore comico Kevin Hart. Photo Credit: sconosciuto.

Il caso di Kevin Hart

Dopo due anni di seguito in cui Jimmy Kimmel era stato al comando dell’evento, a dicembre, l’attore comico Kevin Hart fu scelto come presentatore di questa edizione. Tuttavia, dopo neppure ventiquattro ore dall’annuncio, Hart fu costretto a rifiutare l’offerta. Per Hart, presentare gli Oscar era da sempre “uno dei sogni da realizzare nella sua vita professionale,” ma qualche suo detrattore, in quelle ore, aveva pensato a come distruggere quel sogno. Questi “troll” avevano riesumato vecchi scheletri nell’armadio dell’attore, dei commenti omofobi, che risalgono al 2008, per i quali si era più volte scusato in passato. Eppure gli errori sono tornati nuovamente a galla.

L’attore comico Kevin Hart ospite del The Ellen Show. Photo Credit: Michael Rozman/Warner Bros.

L’Academy, su sollecitazione della famosa presentatrice e comica americana Ellen Degeneres, era disponibile a riaccogliere Hart, se si fosse scusato per quei fatti durante un’intervista esclusiva all’interno de The Ellen DeGeneres Show, ma, durante il confronto tra i due, l’attore conferma la sua decisione di non salire sul palco del Dolby Theater, dichiarando, persino, di sentirsi vittima di quanto successo, piuttosto che istigatore all’intolleranza nei confronti della comunità LGBTQ.

Ora, quindi, l’Academy ha una bella gatta da pelare dovendo produrre molto velocemente testi e skit di ogni tipo per i molteplici presentatori. Considerando che la cerimonia è sempre stata criticata per la sua durata – circa 4 ore – l’Academy ha senz’altro parecchio da lavorare nelle prossime settimane.

Intanto, il pubblico rimane in attesa delle nomination, che saranno annunciate il 22 gennaio 2019.

Annunci
 


Categories: Attori, Home, News, Personaggi

Tags: , , , , , ,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: