Come ti divento bella: Recensione

Dopo il successo della commedia Un disastro di ragazza diretto da Judd Apatow nel 2015 e la commedia demenziale Fottute! al fianco di Goldie Hawn diretta da Jonathan Levine nel 2017, l’attrice e comica americana Amy Schumer torna al cinema con il personaggio della trentenne insoddisfatta, cicciottella ed insicura, sognatrice, ma pragmatica. Il ruolo le calza a pennello.

Renee Barrett (Amy Schumer) dopo l’incidente che cambia il corso del film.

Trama

Renee Barrett (Amy Schumer) è una venditrice online di cosmetici della Lily LeClaire, una marca con un certo pedigree. Renee, però, non lavora nel quartier generale della ditta, ma in un angusto tugurio a Chinatown, dove, insoddisfatta, sogna il salto di qualità. Una bassa autostima e un fisico tutt’altro che tonico sono gli ostacoli che la separano dal suo obiettivo. Decisa a svoltare nella vita, inizia a prendersi cura di sé. Va in palestra e durante la prima lezione, batte la testa facendo spinning assieme ad un esercito di donne atletiche senza problemi di autoconsapevolezza. Dopo l’incidente, guardandosi allo specchio, Renee si vede fisicamente diversa. Qualcosa è scattato nella sua testa. Un nuovo lavoro. Un fidanzato. Nuovi giri di amicizie. L’interesse professionale del suo capo, Avery LeClaire (Michelle Williams). Insomma, per Renee inizia una nuova vita.

Recensione

Amy Schumer è conosciuta per essere una comica auto-ironica. Tanto è vero che la sua corpulenza e l’invidia sfacciata per chi sfodera un vitino di vespa, un sorriso perfetto o delle gambe chilometriche generano la maggior parte del materiale per i suoi stand-up. E non disdegna di condire le sue tirade con una buona dose di turpiloquio, espressioni buffe e doppi sensi da far arrossire persino la collega Kathy Griffin, già nota per una simile aggressiva sincerità sul palcoscenico Infatti, ultimamente, alla Schumer sono piovute addosso molte critiche. Non a tutti piace quel suo tono dissacrante, che arriva a sfiorare note razziste, o il suo esagerato sarcasmo da comica snob. C’è chi, invece, è divertito da cotanta spavalderia e provocazione e ride anche quando non vi è nulla di esilarante. In Come ti divento bella, invece, il lato umano, così assente nei suoi live, intenerisce. La felicità di “vedersi” come sogna di essere veramente fanno del suo personaggio, Renee, una ragazza con cui una certa parte di pubblico insicuro (e non solo femminile) si può identificare.

Il cast può contare sul cameo di una Lauren Hutton in gran spolvero e sulla comicità mai prima esplorata e qui stupenda di una Michelle Williams, che recita in falsetto per rendere la vacuità di un mondo, quello dei cosmetici, privo di fondamenta e di principi, prima dell’arrivo di Renee. Sarà lei, infatti, come un refolo di vento, ad introdurre la nuova vision della compagnia. Quasi inutile è, quindi, la presenza di Naomi Campbell, nei panni di Helen, se non per incarnare quel concetto di bellezza che il film dissacra e distrugge a favore di una bellezza che deriva esclusivamente dagli occhi di chi guarda. Gli sceneggiatori, nonché registi del film, Abby Kohn e Marc Silverstein, hanno scritto una commedia dal messaggio forte, pur mantenendo la leggerezza del genere. L’intreccio non esiste, ma i dialoghi arrivano al cuore, sono immediati e rivelatori. L’ingaggio della Schumer è la ciliegina sulla torta.

Ethan (Rory Scovel) e Renee si incontrano per la prima volta in una lavanderia.

Non va dimenticata, però, la figura maschile. Ethan, interpretato da Rory Scovel, è un ragazzo senza troppe pretese, forse un po’ troppo trasandato, ma che riconosce e apprezza la realtà per quella che è. Si sorprende davanti alle follie di Renee, ma non si scandalizza mai. Scovel, in questo primo ruolo cinematografico di un certo rilievo — finora ha lavorato principalmente in TV, in passato anche con la protagonista, è dolce. Coglie la natura di Ethan, che pur non essendo il belloccio à la Grant LeClaire di Tom Hopper nel film, sa conquistare Renee per il suo senso protettivo e i suoi semplici sorrisi. Attraverso Scovel, Ethan è la normalità, di cui Renee non ha ancora capito di aver bisogno per apprezzare se stessa. Ma quando Schumer le consente non più solo di vedersi, ma anche di capirsi, il messaggio del film arriva al pubblico con tutta la sua potenza.

Trailer

Scheda del Film

Titolo: Come ti divento bella (titolo originale: I feel pretty)

Regista: Abby Kohn, Marc Silverstein

Cast: Amy Schumer, Michelle Williams, Emily Ratajkowski, Naomi Campbell, Busy Philipps, Tom Hopper, Lauren Hutton, Rory Scovel, Adrian Martinez, Angela Davis, Caroline Day, Aidy Bryant, Sasheer Zamata

Genere: Commedia

Sceneggiatori: Abby Kohn, Marc Silverstein

Fotografia: Florian Ballhaus

Montaggio: Tia Nolan

Produttori: Nicolas Chartier, McG ed Amy Schumer

Distribuzione: Lucky Red (Italia)

Paese: USA

Anno: 2018

Durata: 110 minuti

Data di uscita: 22/08/2018

Annunci
 


Categories: A - F, Film, Home, Recensioni

Tags: , , , , , , , , , , ,

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: